You are here: Home > Uncategorized > Alcune linee guida nella scelta del colore del letto

Alcune linee guida nella scelta del colore del letto

Forse non tutti lo sanno, ma esiste una branca della scienza medica che viene definita cromoterapia. Cos’è? È la scienza che studia l’influenza dei colori sullo stato d’animo e fisico (quindi anche la salute) degli uomini. Spesso sottovalutata, sta ora vivendo il suo momento di rivalsa tornando ad essere usata sia dagli architetti che dai medici. L’importanza della cromoterapia la si può vedere nell’attenzione che le viene riservata negli ospedali e nelle scuole d’avanguardia.

Forse non ci si pensa, ma alcune tonalità di colore permettono una maggiore concentrazione nello studio, altre facilitano la veglia e altre ancora permettono un buon riposo. E, visto che i letti sono il luogo dove il riposo deve essere il primo obiettivo, anche nella scelta del colore del nostro letto dobbiamo prestare attenzione ai colori.

Nella vita di coppia questo è un aspetto importante, e la decisione del colore del letto matrimoniale deve essere presa assieme, come anche il colore e la tonalità da dare alla stanza nel suo complesso.

Poiché stiamo parlando di letti matrimoniali, un colore adatto può essere il rosso. Il rosso, nella cromoterapia è il colore dalla passione, della gioia, della festa e dell’eccitazione sessuale. Ma il suo effetto collaterale è che aumenta la pressione arteriosa e la frequenza respiratoria. È quindi preferibile un letto matrimoniale rosso per le coppie giovani ma non per gli anziani. Anche se il rosso rende comunque loquaci e aperti, cosa che nella vita di coppia non fa male.

Il verde, colore dell’armonia, è perfetto per una camera da letto. E, quindi anche per il nostro letto matrimoniale. Il verde è il colore dell’equilibrio, della pace e del rinnovamento. Inoltre favorisce la calma, la riflessione, la concentrazione. Essendo un colore neutro forse è una delle soluzioni migliori anche per i letti matrimoniali.

Se invece abbiamo un carattere aggressivo o impaziente è bene orientarsi verso il blu. Il blu ha infatti un effetto tranquillizzante che calma e modera e che fa dimenticare i problemi di tutti i giorni. E, per inciso, è anche il colore dominante della mia camera da letto.

Prestare attenzione a queste semplici regolette, nel momento in cui dovremo cambiare il nostro letto matrimoniale, ci permetterà di avere un sonno migliore e più riposante.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS