You are here: Home > General > Il trauma del cambiare il proprio letto matrimoniale

Il trauma del cambiare il proprio letto matrimoniale

È sempre difficile cambiare qualcosa a cui siamo molto abituati. No, non sto parlando di cambiare il proprio partner. È argomento troppo complesso da trattare qui, e forse il web non è nemmeno il luogo adatto. Ma, al di là dell’aspetto sentimentale, anche l’acquisto di una casa nuova, di una macchina nuova o anche cambiare animale domestico è un’esperienza abbastanza stressante.

Noi di solito sostituiamo i nostri letti ogni dieci anni. Questo è un periodo lungo e in qualche maniera ci si affeziona al proprio letto. Ed è per questo che sostituire il proprio vecchio letto con uno nuovo di zecca non è per niente facile e molti la considerano una vera e propria impresa. Dobbiamo riabituarci qualcosa, ma è anche l’occasione di cambiare i fattori di scomodità con un nuovo letto con nuove qualità. Ricordando, però, che i primi momenti saranno i più duri: alcune ricerche hanno dimostrato che dormire in un ambiente conosciuto e sul proprio letto portano ad un sonno più riposante. Il proprio letto è l’epicentro del riposo notturno.

Scegliere il giusto letto matrimoniale

La scelta del nuovo letto matrimoniale diviene quindi un momento importante, sia dal punto di vista affettivo che dal punto di vista economico. Bisogna tenere a mente che ci sono mole marche diverse e molte misure leggermente diverse per quello che è sostanzialmente il letto matrimoniale. Un ottimo consiglio è di girare con un metro e di misurare personalmente nel negozio il letto che si desidera acquistare.

Bisogna poi prestare attenzione alla scelta del materiale. Ci sono due tipi di materiale comune nel letto matrimoniale: in legno e in ferro battuto. I letti matrimoniali in legno sono quelli più comuni, a causa soprattutto della loro versatilità quando si tratta di stile. I letti in legno si adattano alle tendenze della moda e dello stile molto più rapidamente dei telai metallici. Anche perché la loro lavorazione è più semplice e più rapida.

Occhio inoltre al prezzo. Non sempre un prezzo alto rispecchia un’alta qualità nella lavorazione, nella resistenza e nella comodità. Ma sicuramente un prezzo alto si rifletterà sul bilancio familiare. Occorre quindi non ragionare con la mentalità del “se costa di più vale di più” ma provare, girare, misurare, confrontare le varie opzioni e scelte disponibili.

Solo così cambiare il proprio letto matrimoniale diverrà un’esperienza meno traumatica.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS