You are here: Home > General > Importanza di un bruciatore a gas

Importanza di un bruciatore a gas

Qui vi parleremo in breve di cosa tenere a mente in un bruciatore a gas. Le sfide di bruciare efficacemente il gas naturale risalgono molto più di quanto si possa pensare. Gli scavi di gas naturale sono stati scoperti in Cina già nel 900 aC. Sorprendentemente, il gas naturale non è stato scoperto negli Stati Uniti fino a circa il 1815 durante la scavo di un sale salamoia a Charleston, W.V., e non fu solo nel 1886 quando il gas naturale fu scoperto per primi negli stati nordorientali.

Alcune delle prime questioni con il gas naturale combustivo per uso industriale comprendono difficoltà a mantenere costante la fiamma e raggiungere le temperature superiori necessarie per la fusione di vetro e metalli.

La storia dei bruciatori a gas

“Fino agli anni 1800, un chimico denominato TR Bunsen ha inventato un bruciatore che ha prodotto una fiamma molto calda e praticamente non luminosa, consentendo all’aria di entrare alla base del bruciatore per mescolarsi con il gas prima di accendere.” Non era fino agli inizi del 1900 che questi principi di gas e aria di premiscelazione venivano applicati ai bruciatori industriali.

Anche in quei primi giorni, si è capito che la miscela precisa di gas e aria ha avuto un effetto importante sulla fiamma e sulla sua efficienza. Fintanto che il gas naturale è stato utilizzato nella combustione industriale, si sta ancora domandando la stessa domanda: come dovrebbe bruciare il gas naturale per ottenere la massima efficienza da un sistema

 

 

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

Leave a Reply